#ORIZZONTEFANO: un’estate di appuntamenti, dibattiti e sopralluoghi

Dopo la giornata di esplorazioni a Fano Sud il 30 giugno appuntamento con la visita al centro storico. Seguiranno i focus group dedicati alla Valle del Metauro

Fano (PU, Marche) – Continuano le riflessioni e i dibattiti in vista della costruzione di #ORIZZONTEFANO, il Piano strategico della città. I lavori dei cantieri progettuali andranno avanti per tutta l’estate insieme agli appuntamenti dell’intenso cronoprogramma che prevede visite, focus-group e indagini in vari luoghi del territorio e gli appuntamenti settimanali con l’Urban Center, ogni mercoledì dalle 10 alle 12.30, alla Mediateca Montanari.

Il prossimo appuntamento condiviso, organizzato in vista della realizzazione del documento programmatico, è per venerdì 30 giugno con una passeggiata esplorativa aperta a tutta la cittadinanza alla parte storica e monumentale della città. A luglio verranno realizzati i primi focus-group che prenderanno in esame la situazione della bassa valle del Metauro e dei servizi abitativi. L’Amministrazione ha deciso di raggruppare le aree di intervento in cantieri progettuali che approfondiranno le situazioni portate all’attenzione dai cittadini, riunendo le porzioni più coinvolte del tessuto sociale e analizzando con loro le problematiche e le possibili soluzioni.

Nei giorni scorsi (9 giugno), invece, #ORIZZONTEFANO ha riunito amministratori, tecnici e residenti nell’area di Metaurilia, Torrette e Ponte Sasso per un sopralluogo che rientra nell’ambito del cantiere progettuale 5 “Urban mapping – il caso pilota di Fano Sud”, uno dei temi emersi durante il Foro Urbano del 4 marzo (l’Open Space Technology promosso dal Piano Strategico).

È stata una giornata di esplorazioni, guidate da Claudio Calvaresi, Gloria Vitali e Sara Le Xuan della società Avanzi. All’invito a partecipare fatto dall’Amministrazione hanno risposto le principali associazioni di Fano Sud, professionisti particolarmente attenti a questa parte del territorio fanese, oltre a numerosi funzionari comunali residenti o comunque legati all’area di Fano Sud: tra questi, Marino Calcatelli, dell’ U.O. Pianificazione Territoriale, Ilenia Santini, dell’U. O. Viabilità, Marco Orsini, dell’ U.O. Sistema Informativo Comunale, Pia Miccoli e Marco Ferri, dell’ U.O. Pianificazione Territoriale. I ricordi dell’architetto Giorgio Roberti hanno guidato la visita e ricostruito le vicende passate dell’area. Le frazioni di Fano Sud hanno origini di grande interesse storico, sociale ed architettonico. Metaurilia nasce come borgata agricola su terreni bonificati durante il ventennio fascista, Torrette sorge intorno a un edificio dismesso di grande pregio, l’ex Albergo Torrette, casa padronale settecentesca trasformata in albergo negli anni ’30 del secolo scorso, e Ponte Sasso, ospita l’ex colonia Mater Purissima, una risorsa di grande interesse per la frazione, oggetto di frequenti riflessioni e contestazioni. L’indagine svolta nel pomeriggio di venerdì rientra in un’operazione definita “urban mapping” che tenterà di definire gli spazi-chiave della città attraverso la redazione di “mappe emozionali”, inventari dei luoghi più caratteristici, suggestivi e ancorati alla memoria dei cittadini.

Anche maggio è stato un mese fitto di incontri. A cominciare dal sopralluogo nel centro storico tenuto venerdì 5 maggio dal professor Amerigo Restucci (Istituto Universitario di Architettura di Venezia), incaricato da MATE (società incaricata della redazione del nuovo PRG) di approfondire per il nuovo PRG la normativa relativa al centro storico, dall’Assessore all’Urbanistica Marco Paolini, dal dirigente Adriano Giangolini, dall’ufficio urbanistica e dallo staff del Piano Strategico. Un confronto fra il sindaco Massimo Seri e i sindaci della vallata del Metauro ha avuto, martedì 9 maggio, l’obiettivo di definire i possibili interventi congiunti per la valorizzazione paesaggistica e lo sviluppo del territorio. #OrizzonteFano ha proseguito nel percorso di ascolto incontrando, giovedì 11 maggio, i dipendenti del Comune di Fano e le molteplici associazioni del mondo dell’economia e dell’impresa. Il 17 maggio è stata la volta degli operatori della nautica e del turismo balneare, radunati alla Mediateca Montanari. Sono state analizzate le criticità e le prospettive del settore. Il 18 maggio e il 9 giugno l’attenzione si è concentrata sulle presenze industriali nelle zone di Bellocchi e del Ponte Metauro con sopralluoghi e incontri che hanno consentito di entrare in contatto con le realtà imprenditoriali fanesi e sondare le possibilità di trasformazione e sviluppo del settore produttivo e imprenditoriale.

Info e aggiornamenti sul sito Orizzontefano.it e all’interno della pagina Facebook @OrizzonteFano

Condividi articolo su:
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close